Luci e ombre sul G20, la pillola anti covid, e il ritorno de #ilpostinfabbrica

Luci e ombre sul G20, la pillola anti covid, e il ritorno de #ilpostinfabbrica

Le prime pagine dei principali quotidiani nazionali commentate in rassegna stampa da Davide Giacalone."Questo G20 ha luci e ombre. È comunque un bene che si sia tenuto, è positivo che sia un'iniziativa multilaterale, varando aiuti immediati senza condizioni. Importante anche che gli ispettori delle Nazioni Unite possano circolare liberamente per seguire l'uso dei fondi erogati, anche se pesa l'assenza della Russia e della Cina, aggravata dalle posizioni della Russia nei confronti dell'approccio della Cina su Taiwan". Sul caso tamponi, Giacalone prosegue: "Sia che paghi lo Stato, sia che paghi il contribuente, non sarà possibile fare tamponi ogni due giorni a tutte quelle persone".Torna l'appuntamento “#ilpostinfabbrica" con Verralia, un'azienda italiana leader nella pogettazione, produzione e riciclo di packaging in vetro. Ospite questa mattina, del programma Non Stop News, Ruggero Turola, responsabile del personale di Verralia, società presente in 5 regioni italiane con 1400 dipendenti. Turola ha parlato delle possibilità che l'azienda offre a chi è in cerca di una occupazione. "Siamo in diverse regioni d'Italia e cerchiamo subito quaranta nuovi dipendenti. C'è una grave carenza", prosegue Turola, "nel reperire tecnici specializzati. Lavoriamo molto con le scuole in questo senso, bisogna orientare i ragazzi".Don Antonio Mazzi, fondatore della comunità Exodus, regala ogni giorno un pensiero, un suggerimento, una frase agli ascoltatori di RTL 102.5Giovani in difficoltà, in particolare i diciottenni che, da un lato, hanno dovuto affrontare l'ingresso nella maggiore età durante la pandemia e, dall'altro, stanno scoprendo nuove modalità di contatto tra maschile e femminile. Ne ha parlato questa mattina, in "Non Stop News" Alberto Pellai, medico, psicoterapeuta dell'età evolutiva  e scrittore di molti saggi tra cui " Accendere il buio e dominare il vulcano". "I giovani sicuramente hanno sofferto. Deve esserci per loro il bisogno di lasciare un segno nel mondo. Il fatto", continua Pellai, "che siano scesi in strada per il pianeta ricalca questa voglia. Devono individuarsi, capire chi vogliono essere da adulti".Dopo l'annuncio da parte dell'azienda Merck dello studio di una possibile pillola anti Coronavirus, la società ha ora chiesto alla Food and Drug administration americana l'autorizzazione d'emergenza per il farmaco. È quindi davvero possibile curare il Coronavirus con una pillola? Di questo e altro abbiamo parlato questa mattina in Non Stop News insieme al Dottor Roberto Cauda, ordinario di malattie infettive all'Università Cattolica del Sacro Cuore e direttore dell'Unità operativa di malattie infettive della Fondazione Policlinico Gemelli IRCCS di Roma. "È importante ribadire che la pillola anti-Covid, quand'anche fosse approvata e commercializzata, non sostituirebbe il vaccino. Non si tratta", continua Cauda, "di farmaci nuovi".Walter Veltroni ospite questa mattina del programma "Non Stop News". Lo scrittore ha parlato del suo ultimo libro intitolato "C'è un cadavere al Bioparco". Si tratta del terzo capitolo della serie di romanzi che ha per protagonista il commissario Buonvino. È stata l'occasione per affrontare e commentare anche temi d'attualità, a partire dall'emergenza estremismo, dopo l'assalto alla Cgil da parte di esponenti di Forza Nuova. "Un episodio come quello accaduto alla Cgil non era mai accaduto nella storia repubblicana. È necessario far capire che una cosa del genere non può più accadere". In merito al suo nuovo libro, "il commissario Buonvino torna con un caso anomalo, un cadavere in un luogo insolito come il Bioparco di Roma".All’interno di Non Stop News, con Giusi Legrenzi, Luigi Santarelli e Roberto Rendina.