La conferenza stampa di Draghi, il meteo, i film e i pranzi e le cene delle feste

La conferenza stampa di Draghi, il meteo, i film e i pranzi e le cene delle feste

Le prime pagine dei principali quotidiani nazionali commentate in rassegna stampa da Davide Giacalone.In apertura la conferenza stampa del premier Draghi, poi l'assoluzione di Pittella, l'immigrazione, la transizione energetica e l'utilizzo del carbone. A seguire una pagina dedicata alla tassa globale e la storia, che arriva dal Policlinico di Milano, di un bimbo di soli 370 grammi che è stato salvato dai medici.Con Paolo Corazzon, meteorologo di 3BMeteo, abbiamo parlato del maltempo guasta feste che da domani al giorno di santo Stefano imperverserà sull'Italia. Da nord a sud, pioggia, con possibili bombe d'acqua, vento e neve.Don Antonio Mazzi, fondatore della comunità Exodus, regala ogni giorno un pensiero, un suggerimento, una frase agli ascoltatori di RTL 102.5.Con Gianni Canova, critico musicale e rettore dell’Università Iulm di Milano, siamo andati al cinema. Il grande schermo resta tra i luoghi preferiti dagli italiani in questo periodo. Con Canova abbiamo scoperto quali sono le principali uscite di questo periodo, quale film ha sbancato al botteghino quest'anno e qual è lo stato di salute del settore. Il tradizionale incontro del Presidente del Consiglio con la stampa, organizzato dall'Ordine dei giornalisti, che prima delle festività natalizie è da sempre l'occasione per fare un bilancio. Ne abbiamo parlato con Alessandro Speciale, capo dell’ufficio di Roma di Bloomberg e autore di vari libri dedicati a Draghi.Chi non vorrebbe sedersi a tavola con Antonino Cannavacciuolo e magari riuscire a carpire qualche segreto da sfoggiare poi con amici e famiglia? Noi abbiamo avuto la fortuna, questa mattina, di ospitarlo e di parlare con lui di pranzi e cene di Natale e Capodanno. Cannavacciuolo ha anche pubblicato il libro "La cucina di famiglia", 40 ricette spiegate in modo semplice, edito da Einaudi.Non Stop News è con Giusi Legrenzi, Enrico Galletti e Massimo Lo Nigro.