L’euro compie 20anni, il meteo e il clima, la stretta ai no vax

L’euro compie 20anni, il meteo e il clima, la stretta ai no vax

Le prime pagine dei principali quotidiani nazionali commentate in rassegna stampa da Davide Giacalone.Il Consiglio dei ministri e la stretta ai no vax.Sono giorni di temperature insolite con l'arrivo di un anticiclone africano, attesi 20 gradi in Sicilia e Sardegna, mentre la nebbia tornerà a fare capolino al Nord. Ne ha parlato questa mattina, Gianni Messeri, climatologo del Cnr. E' stata l'occasione per fare il punto sugli eventi climatici estremi che hanno coinvolto recentemente anche il nostro Paese. "Farà molto più caldo e i valori termici più alti sono attesi tra la fine dell'anno e Capodanno e si manterranno su valori piuttosto elevati anche nei prossimi giorni del 2022". E ancora: "La configurazione" spiega Messeri, "non è comune, ma è un evento che si è già verificato in passato".Don Antonio Mazzi, fondatore della comunità Exodus, regala ogni giorno un pensiero, un suggerimento, una frase agli ascoltatori di RTL 102.5.Sabato 1 gennaio 2022 l’euro compie venti anni. Questa mattina abbiamo fatto il punto sulla moneta europea con una giornalista del Corriere della Sera, che con un team di colleghi, ha curato uno speciale molto approfondito e articolato su questo tema. Micol Sarfatti, ha fornito alcune anticipazioni contenute nello speciale, illustrando il percorso dell'euro. "È un anniversario storico, che cade in un momento cruciale per l'Europa. Vent'anni sono tanti, e sicuramente l'Euro ha reso l'Europa più unita e cambiato le nostre vite".L'Istituto per gli studi di politica internazionale, centro studi italiano specializzato in analisi geopolitiche e in analisi delle tendenze politico-economiche globali, ha realizzato un dossier sul 2021 nel mondo. Ne ha parlato questa mattina, Paolo Magri, Vice Presidente Esecutivo dell'Ispi e docente di relazioni internazionali presso l'Università Bocconi di Milano. "Si chiude un anno complesso che abbiamo raccontato in un dossier titolato 'Ritorno al futuro?' in cui passiamo dall'energia, alla politica, all'economia". Sul tema ritorno al carbone, Magri continua: "Nel 2021 il consumo di carbone è aumentato. Normalmente è meno economico produrlo, tendenza che si è invece invertita rispetto al petrolio negli ultimi mesi".Il punto sulle misure restrittive anti-Covid, a partire dalle modifiche al periodo di quarantena. Ne ha parlato questa mattina, il sottosegretario alla Salute Andrea Costa. E' stata l'occasione per illustrare tutte le ultime decisioni prese dal governo, per arginare i contagi causati dalla variante Omicron, arrivata dal Sudafrica, e ormai prevalente in tutta l'Unione Europea. "È ragionevole pensare che si vada verso nuovi cambi di colore per alcune regioni. Intanto, penso che tra pochi giorni si tornerà a parlare dell'ipotesi di obbligo di super green pass almeno per alcune categorie di lavoratori. Ritengo quello di ieri un primo passo". E ancora, sulle mascherine FFP2, "ieri il governo ha dato un messaggio chiaro dando mandato al commissario Figliuolo di dialogare con le farmacie per trovare un'ipotesi di prezzo calmierato, che immagino possa essere intorno all'euro per mascherina".All'interno di Non Stop News, con Giusi Legrenzi, Luigi Santarelli e Massimo Lo Nigro.