Medici in ferie in Lombardia, bufera su Gallera

Medici in ferie in Lombardia, bufera su Gallera

Nella rassegna stampa del 4 gennaio 2021, Davide Giacalone è partito dalla decisione dell’assessore al welfare della Lombardia, Gallera, che ha detto che è assurdo far rientrare i medici dalle ferie per fare i vaccini e che in regione non c’è nessun ritardo sui piani per le vaccinazioni. Giacalone ha detto: forse è il caso che in ferie ci vada anche Gallera e che le faccia lunghe. È un anno che c’è un problema drammatico in Lombardia, ma non è la Lombardia e non è quello degli schieramenti politici il problema . Non prendiamoci in giro eccessivamente. L’Italia è in coda alle classifiche rispetto alle altre nazioni, nella crescita economica, nella vita, nella libertà e dentro all’Italia la Lombardia è in coda alla classifica nazionale. Il piano per i vaccini è stato chiesto dall’unione europea a marzo dell’anno scorso. È passato quasi un anno e il commissario Arcuri ha dichiarato che non è ancora completo l’elenco dei posti dove si può effettuare il vaccino. Finora sono stati fatti il 25% dei vaccini consegnati. È una situazione drammatica e grottesca.Sulla crisi del governo, Davide Giacalone si è espresso dicendo: l’ipotesi di andare a votare è alquanto remotama non si può escluderla. Siamo in piena pandemia, i vaccini sono in ritardo e non è ancora pronto il piano per l’utilizzo dei fondi europei. Sembra che l’oggetto sociale sia “ siccome non si può votare, chiunque può dire qualsiasi cosa ma intanto rimango dove sono”. Stiamo assistendo a una scena toccante di incoscienza collettiva.L’ultimo argomento trattato è quello della scuola. Fino a ieri, ha detto Giacalone, si diceva che il 7 gennaio si tornava sicuramente a scuola, poi c’è stata la discussione se fare il 70 o il 50% degli studenti in presenza, poi le ore che dovevano essere di 45 o 50 minuti. Il fatto è che da un anno si continua a non organizzare la didattica a distanza, lasciamola ai tantissimi docenti e studenti che si sono dati da fare con buona volontà, ma lasciandola in mano anche ad altri che non sanno nemmeno accendere un computer, soprattutto tra i docenti. La scuola in presenza è sicuramente più importante, ma siamo in grado di farlo?L’opinione di Davide Giacalone del 4 gennaio 2021, all’interno di Non Stop News, con Giusi Legrenzi, Enrico Galletti e Pierluigi Diaco