Pippo Baudo

Il ricordo di Raffaella Carrà insieme allo storico presentatore

Se n'è andata la signora della musica italiana, un'icona anche per quelle generazioni che non l'hanno conosciuta. Raffaella Carrà si è spenta a settantotto anni dopo che un male l'aveva colpita già da tempo. Grazie alla sua straordinaria forza era riuscita a non far trapelare il suo dolore, l'ennesimo gesto d'amore nei confronti del suo pubblico che ne avrebbe così conservato l'immagine più bella. Il cordoglio è stato unanime da parte del mondo dello spettacolo, della musica e della politica, da tutta Italia e da tutto il mondo. Ospite ai microfoni di RTL 102.5, Pippo Baudo ne ha portato il suo personale ricordo: "Se n'è andata una stella, ha avuto il coraggio di viaggiare e di farsi conoscere nel mondo. In Spagna era quasi più famosa che nel nostro Paese. Riempiva le piazze". E poi una carriera straordinaria che l'ha vista lavorare con i più grandi: "Cantare con Mina era impossibile" racconta Baudo, "eppure per lei non è stato un problema. Ricordo una sera in cui dovette lasciarci perché aveva appuntamento con Frank Sinatra".All'interno di Non Stop News, con Giusi Legrenzi ed Enrico Galletti.

Il ricordo di Raffaella Carrà insieme allo storico presentatore