Luigi Contu a RTL 102.5

In collegamento in Non Stop News

La crisi politica e attualità in diretta con Luigi Contu, direttore dell’Ansa. Il direttore ha detto: purtroppo la situazione del governo è di grandissima incertezza e il periodo consiglierebbe un quadro completamente differente, ma siamo arrivati a fine anno con grande difficoltà, grande affanno, il governo si è incastrato in questo ricovery fund che no è riuscito a presentare e comunque a tirare fuori in maniera convincente. Non ha trovato un accordo e abbiamo sentito le parole del Presidente Mattarella che ha chiesto a tutti di fare la propria parte e invece siamo in piena pandemia e dobbiamo raccontare di un governo in estrema difficoltà con tutti gli scenari aperti. La strada migliore in questi casi non si sa mai quale sia, ma in una condizione del genere, se le forze di maggioranza, con una nuova iniziativa del Presidente del consiglio, trovassero un accordo forte, che chiarisca tutti i punti che sono emersi in questi in questo periodo e che dia un aspetto più stabile e duraturo al governo di fronte a questo anno ancora molto difficile, sarebbe la soluzione più semplice, migliore, probabilmente anche per assicurare un piano vaccinale ordinato, un inizio del recovery plan, dei progetti della messa in campo dei coordinamenti di questo lavoro. Ma ci sono queste condizioni? Se no ci fosse una risposta seria e importante, a quel punto si aprirebbero tanti scenari che per il momento restano carta morta, fino a che no si vedranno le carte in tavola in un incontro che dovrebbe esserci nelle prossime ore con Renzi, che deve avere come obbiettivo una soluzione definitiva, perché il paese è stanco e non ha bisogno di queste tarantelle.All’interno di Non Stop News, con Giusi Legrenzi, Pierluigi Diaco e Enrico Galletti