Darin

Darin

Satisfaction

Se fino a non troppi mesi fa Darin era una novità inedita da scoprire, oggi il nome dell’artista svedese è sinonimo di un porta gioie: guardaci dentro e troverai sempre nuovi gioielli da ammirare. I gioielli in questione come il suo primo singolo Can’t Stay Away sono motivi di gioia in primis per il cantante stesso, con i suoi 12 milioni di stream raggiunti, che se assommati al secondo singolo Superstar, hanno garantito numeri complessivi da capogiro. Su Spotify gli ascolti totali della sua musica hanno toccato la vetta record di mezzo miliardo di stream, e tra dischi d’oro e platino siamo ormai a quota 30. L’artista pop maschile di maggior successo della Scandinavia, si fregia di collaborazioni illustri, perché gli autori con cui collabora sono habitué dell’alta classifica, dato che le loro canzoni sono cantate da artisti del calibro di Lewis Capaldi, Calvin Harris, Christina Aguilera, Robbie Williams, e che uno dei produttori, Stuart Price, ha in rubrica i numeri di Dua Lipa, The Killers, Madonna. Certo, non è mai semplice riconfermarsi quando Superstar è stato premiato (PMI) come brano indipendente più suonato dalle radio italiane dell’Estate 2022! (con il precedente Can’t Stay Away era stato l’artista internazionale più passato dalle emittenti del Belpaese). Eppure, il nuovo singolo scritto con Wayne Hector (Nicki Minaj, One Direction, Britney Spears, Kylie Minogue), prodotto da Luke Fitton e mixato da Josh Gudwin (Justin Bieber, Shawn Mendes, J Balvin, Dua Lipa) è audace almeno quanto lui, e dal titolo si evince che il cantante svedese non si accontenta mai: Satisfaction è fuori ora, per stupire ancora! Satisfaction è venuta fuori in modo molto naturale mentre ero a Londra con il mio amico Luke Fitton. Aveva questo bit pazzesco ispirato a Prince, e sia io che l’altro autore Wayne Hector, abbiamo sentito immediatamente qualcosa ed è come se la canzone si fosse scritta da sola! È stato liberatorio buttarla giù, mi è sembrato giusto fin dall’inizio. DARIN I segreti del successo, se esistono non si dicono, perché come una formula magica vanno custoditi gelosamente. Ma una cosa possiamo dirla: il pop è un passepartout che apre anche i cuori più ermetici. Perciò rassegnatevi, perché se vi piace il pop… Satisfaction è il brano che fa per voi. Ma anche se il pop non fa per voi, il nuovo singolo di Darin lo farà lo stesso. Perché il pop di qualità è così, ti entra in circolo anche contro la tua volontà, tanto vale arrendersi. L’EP «My Purple Clouds» in uscita il 25 novembre Tre indizi fanno una prova, e il corpo del reato in questo caso è proprio quello di Darin. Prendete Michael Jackson, Prince, George Michael e avrete la risposta al perché Darin sia una delle star più acclamate del 2022. Ognuno di questi nomi ha influenzato il giovane artista svedese mentre coltivava il sogno di diventare un giorno come loro. Neanche a dirlo, il nuovo singolo Satisfaction che fa da apripista al nuovo EP My Purple Clouds, potrebbe essere il sequel di Outside di George Michael alla cui sensualità Darin dice spesso di essersi ispirato. L’EP, oltre a riassumere il percorso fin qui tracciato, aggiunge al brano Satisfaction anche Give You Up e Memories. Ed è curioso notare come ognuno di queste canzoni sembri voler omaggiare proprio i compianti padrini che alimentavano le grandi speranze del giovane cantante. La musica è in fondo un testimone che viaggia di generazione in generazione, e se i nomi in questione sono eclatanti quanto ineguagliabili, la missione spirituale di Darin è omaggiarli mettendoci del proprio, senza la pretesa di porsi al loro livello, ma con il rispetto dell’allievo che vuole ben figurare agli occhi del Maestro. Maestri al di là delle nuvole, quelle Purple (un colore non casuale) Clouds da cui deriva il titolo del nuovo EP di Darin.

Satisfaction