Salmo

Salmo

KUMITE

Scritto da SALMO e prodotto da Takagi & Ketra, il brano fa riferimento al Kumite, una delle tre componenti fondamentali dell’allenamento nel karate il cui scopo non è, come si potrebbe pensare, il vero combattimento, ma la crescita reciproca dei praticanti all’allenamento. “KUMITE” svela il lato sensibile di SALMO - “vuoi che ti ami o che lenisca l’insicurezza?” -, che qui, ancora una volta, mostra una capacità vocale ampia tra rap e cantato, per una hit d’amore-scontro-catastrofe-fine-del-mondo-come-i-Maya. A tre anni di distanza da “Playlist” (sei dischi di platino), SALMO torna con “FLOP”, 17 tracce inedite dalle molte sfaccettature, che uniscono l’anima più rap dell’artista a quella rock, pop e elettronica; una commistione nel perfetto stile SALMO che catapulteranno l’ascoltatore in un binge-listening al cardiopalma. “FLOP” è un disco che si interroga su un tema importante quanto tabù, quello del fallimento, che con tutte le contraddizioni del caso ci rende umani. Salmo affronta la paura più grande di ogni artista, in un mondo dominato da materialismo e capitalismo, dove contano la ricerca della perfezione, della fama a tutti costi, in cui i parametri si misurano sui like, i numeri, gli averi più che gli esseri, e ci immerge nella profondità di una parola temuta, (dove si nasconde la vita). FLOP è una breccia che svela le apparenze, una sincope sonora, un invito a sbagliare in un mondo tanto perfetto quanto spesso ipocrita.

KUMITE